Etapcharterlease.com

Teorie scientifiche che ha preso assurdamente lunghe da risultare

Teorie scientifiche che ha preso assurdamente lunghe da risultare

Introduzione

Albert Einstein una volta disse che "nessuna quantità di sperimentazione potrebbe mai dimostrare di me giusto; un singolo esperimento può dimostrare che mi sbaglio." Infatti, concreto, assoluto "prova" di qualcosa è eccezionalmente difficile da trovare. Si potrebbe anche legittimamente sostenere che tale prova è impossibile, poiché un risultato contraddittorio potrebbe sempre essere in attesa pochi anni giù la linea. Tuttavia, nel lessico scientifico, "teoria" è uno stato esaltato, che rappresenta un'idea che è ampiamente supportata da prove – come propria teoria della relatività generale di Einstein (meglio conosciuto come l'attuale teoria della gravità). Tuttavia, questa prova non è sempre facile da trovare, e ci sono alcune teorie molto familiare che è rimasto nella coscienza umana per eccezionalmente molto tempo prima che siamo riusciti a trovare qualsiasi.

Teoria atomica

Può sembrare come una pietra miliare della scienza moderna, ma l'idea dell'atomo è stato intorno dal Grecia antica. Democrito è accreditato di aver ideato l'idea – anche se la sintesi di esso era un po' spartana – che la materia è fatta di blocchi indivisibili, per il quale ha usato la parola greca "atomos." Poiché era vivo da 460 a 370 A.C., questo era comprensibilmente diverso per trovare le prove per il momento. Infatti, esso è stato praticamente dimenticato fino al XVIII secolo, quando John Dalton ha offerto una versione aggiornata della teoria. È andato attraverso molte incarnazioni, fino all'esecuzione di un esperimento nel 1911 da Ernest Rutherford, che ha fornito la prova ben fondata per la visualizzazione corrente dell'atomo, in cui gli elettroni orbitare intorno un nucleo condensato al centro. Questo esperimento ha coinvolto essenzialmente sparare nuclei presso un assurdamente sottile foglio d'oro – il fatto che la maggior parte delle particelle passata dritto, con alcuni deflettori fuori al lato, Mostra che gli atomi sono costituiti da spazio principalmente vuoto.

Esperimento di Galileo Torre pendente di Pisa

Nel 1590, Galileo presumibilmente è andato alla parte superiore della Torre pendente di Pisa per dimostrare che tutte le cose cadono alla stessa velocità sotto l'influenza della gravità. Fu in grado di dimostrare che questo era vero, con due palle di masse diverse, ma l'esperimento che voleva eseguire non producono l'effetto desiderato. Quando lasciò cadere una palla di cannone e una piuma, resistenza dell'aria causato la piuma a prendere molto più tempo per raggiungere il suolo. Questo test è stato comprensibilmente impossibile data la tecnologia dell'epoca, ma la versione di palla di cannone era sufficiente per il principio di essere accettati. Non era fino Apollo 15, nel luglio del 1970, che gli astronauti testati direttamente l'idea sulla superficie della luna. Il video di un martello e una piuma è sceso da un astronauta di colpire la terra proprio nel momento stesso (in assenza di un'atmosfera gassosa sulla luna) dimostra che la pretesa di Galileo era corretta.

La terra orbita intorno al sole

Si crede che la terra fosse il centro dell'universo, e che tutti gli altri corpi hanno orbitato intorno intorno ad esso. L'idea che la terra orbita attorno al sole è spesso attribuito a Niccolò Copernico, che era in vita nell'epoca di Galileo (al 16 ° secolo) – quando le osservazioni astronomiche sono state in grado di confermare l'idea. Tuttavia, un poco noto astronomo denominato Aristarchus (vivo da 310 a 230 A.C.) era in grado di formulare la stessa idea di base, basata sull'osservazione, matematica e ragionamento sano. Ha usato il ragionamento geometrico per stabilire che quando la luna è piena a metà, l'angolo tra essa e il sole deve essere di 90 gradi. Utilizzando questo angolo come base, fu in grado di elaborare un rapporto approssimativo delle distanze dalla terra alla luna e il sole. Questo (e le osservazioni di loro dimensioni apparenti), lui ha detto che il sole era molto più grande della luna e da che ha motivato che, proprio come la Luna orbita intorno alla terra più grande, la terra deve orbita il più grande sole. Lui è in gran parte dimenticato, ma Copernico stesso ha riconosciuto il suo contributo nelle note alla sua teoria più ben noto.

Teoria dei germi

I germi sono microscopici, così in gran parte della storia umana persone seguito Ippocrate nel credere che le malattie erano causate da squilibri nel "umori" del corpo. L'idea che i batteri fossero effettivamente la causa della malattia proviene dal lavoro di Girolamo Fracastoro, che ha pubblicato un libro sull'argomento nel 1546, oltre 100 anni prima di loro potrebbe essere direttamente osservati con un microscopio. Si riferiva a loro come essendo troppo piccolo per essere percepito dai nostri sensi – essenzialmente forgiatura della microbiologia senza così tanto come un microscopio. Non era solo molto più tardi, nel 1677, quando Leeuwenhoek osserva in primo luogo i batteri direttamente. Attraverso il lavoro di altri ricercatori (ad esempio di Ignaz Semmelweis, che hanno dimostrato l'importanza di lavare a mano in chirurgia), la teoria ha preso forma e infine è stata accettata grazie al lavoro di Louis Pasteur nel 1860s.

Terra rotonda

L'idea di un piatto di che terra deriva dall'esperienza quotidiana e come tale era l'idea prevalente per gran parte della storia umana. Oltre a Monti e valli, il mondo che sperimentiamo in un giorno per giorno è efficacemente piatto. Nonostante le traduzioni letterali di testi religiosi e l'incapacità di vedere il pianeta dallo spazio, l'idea di una terra sferica fu proposta nel 192 A.C., dal matematico greco Eratostene. Ha usato la posizione del sole a mezzogiorno del solstizio sopra Syene a lavorare fuori che la terra non era un isola a forma di disco galleggiante sul mare cosmico. A Siene, oggetti verticali non gettano un'ombra a mezzogiorno al solstizio, tuttavia, ulteriore nord, c'era un'ombra. Utilizzando gli angoli di queste ombre, fu in grado di determinare correttamente che la terra deve essere una sfera e calcolato la sua circonferenza (all'interno di 2 per cento del valore moderno accettato). L'idea non è stata ampiamente accettata in un primo momento ed era solo conclusivamente fino a quando la terra era circumnavigata nel XVI secolo. In realtà, il pianeta si gonfia un all'equatore, ma essenzialmente sferica.

Buchi neri

I buchi neri sono difficili da individuare per definizione. Dal momento che nessuna luce può sfuggire, non sono direttamente visibili usando telescopi – il nostro unico metodo di indagare lo spazio profondo. Nonostante le connotazioni moderne dell'idea, l'idea fu proposta nel 1783 da reverendo John Mitchell, un astronomo britannico. Fu in grado di dimostrare che con sufficiente massa e densità, un oggetto astronomico sarebbe così grande che la luce non sarebbe stata in grado di fuggire da essa. L'idea più in particolare è stato ribadito da Albert Einstein nel 1916, prova per i buchi neri in questo momento è forte, ma la prima osservazione diretta viene da Cygnus X-1, un sistema stellare binario in cui un buco nero sta esercitando una quantità estrema di forza il relativo compagno – rendendolo troppo denso per essere una stella di neutroni. È stato rilevato attraverso i raggi x nel 1972, quasi 200 anni dopo l'idea prima proposto.