Etapcharterlease.com

Fatti circa Daniel nella Bibbia

Fatti circa Daniel nella Bibbia

Daniel, il profeta dell'Antico Testamento biblico, servito quattro re nella corte reale dell'antica Babilonia. Suo nome in ebraico, che significa "Dio è mio giudice", appare molte volte in tutta la Bibbia. Per la Chiesa primitiva, Daniel simboleggia la saggezza e la virtù del credente perseguitato nel mezzo di una società politeista (uno che adora molti dèi). Tutta la sua vita di prova e di servizio, Daniel ha dato credito a Dio per il suo benessere.

Un ostaggio nella corte reale

Nel 605 A.C. durante il Regno di re Jehoiakim, re di Babilonia assediato il Regno ebraico di Giuda e prese di ostaggi da famiglie reali. Un funzionario reale ha scelto Daniel e almeno tre altri giovani di ricevere un'istruzione babilonese, che comprendeva le istruzioni in divinazione e astrologia. Il libro di Daniel dice di che questi giovani uomini erano bello, intelligente e veloce da imparare. I ragazzi hanno ricevuto nuovi nomi babilonesi (nome di Daniel fu cambiato in "Beltshatsar"), e ci hanno superato eccellentemente in salute e apprendimento pur insistendo su una dieta di verdure. Tradizione ebraica afferma che i giovani uomini sono stati resi eunuchi nella corte reale.

Favorire con Nabucodonosor

Durante il Regno di Nabucodonosor, Daniel e sua ebraico associates sfuggito una condanna a morte ricordando il sogno del re e interpretando il suo significato quando altri suoi consiglieri non potevano. Nabucodonosor diede Daniel numerosi doni e lo nominò governatore della provincia di Babilonia. Richiesta di Daniel, suoi giovani colleghi ha acquisito anche alte posizioni nel governo babilonese. Daniel è rimasto in servizio di Nabucodonosor, interpretando altri sogni per il re, che morì nel 561 A.C.

Presso la Corte di Baldassarre

Durante il Regno di Baldassarre nel 538 A.C., l'anziano Daniel ancora una volta ricevuto un ordine di comparizione per interpretare un segno per il re. La profezia in questione è apparso sulla parete della sala del banchetto, scritta da un messaggero invisibile al re ubriaco e suoi nobili. Anche se Daniel previde scomparsa del re, Belshazzar nominato Daniel per una posizione alta nella corte babilonese, dove rimase fino al primo anno di Cyrus, l'imperatore persiano.

Darius e Cyrus

Dopo l'omicidio di Baldassarre nel 539 A.C., Dario il Mede ha assunto il Regno di Babilonia, che segnò l'inizio dell'impero achemenide. Daniel è rimasto a favore con i persiani e fu uno dei tre alti funzionari coinvolti nell'amministrazione dell'Impero. I nemici di Daniel complottò per ucciderlo, ma il profeta è sopravvissuto una notte in una fossa dei leoni. Dopo questo miracolo, re Darius ha riconosciuto il potere di Dio di Daniel. Luogo di sepoltura di Daniel è disputato, ma è più probabile a Babilonia e Susa.