Etapcharterlease.com

Come faccio a sapere se i denti del mio gatto sono lo disturba?

Come faccio a sapere se i denti del mio gatto sono lo disturba?

La maggior parte delle persone sanno quanto sia doloroso mal di denti può essere e permetterà di visitare un dentista presso la prima fitta. Il vostro gatto non può dirti quando i denti sono lo disturba, ed è il dovere del proprietario di un gatto responsabile di monitorare gli animali domestici per i segni della malattia parodontale. Alcuni segni sono evidenti e gli altri sono più sottili. Malattia di gomma è molto comune nei gatti: secondo Pawprints & fa le fusa, la maggior parte di tutti i gatti adulti di età superiore ai 2 anni soffra di questo in una certa misura.

Istruzioni

• Odore respiro del vostro gatto e controllare all'interno della sua bocca. Avvolgere saldamente il gatto in un asciugamano con solo la testa fuori e chiedere ad un amico di tenerlo mentre si guarda in bocca. Cercare i denti gialli, marroni o neri, denti mancanti o rotti, gengive che sono gonfie, rosso o sanguinamento, gengive sfuggente dalla base dei denti e alito cattivo. Questi sono tutti i segni che il gatto ha un problema dentale e si dovrebbe consultare un veterinario per il trattamento.

• Osservare il comportamento del gatto e attenzione ai segni di sbavando quando si mangia. Cercare i segni sottili di denti problemi compreso da masticare sullo stesso lato della bocca tutto il tempo, in calo di dolcetti croccanti, scegliendo cibi più morbidi, scalpitare o strofinando la sua faccia e batter ciglio se si delinea il lato della testa del gatto. Contattate il vostro veterinario e organizzare una visita odontoiatrica, se si osserva uno di questi comportamenti.

• Guardare per essere sicuri che il vostro gatto non è vomito cibo fino subito dopo aver mangiato. Questo accade quando i gatti non masticano il cibo a causa dei denti dolorosi e sono in grado di digerire. Vomito può indicare altri problemi, come vermi, ma combinato con altri sintomi è un segno che i denti del gatto sono esso dà fastidio.