Etapcharterlease.com

Artrite in vitelli appena nati

Artrite in vitelli appena nati

Anche se l'artrite di termine è più comunemente associato con animali più vecchi, vitelli appena nati possono soffrire da esso, troppo. L'artrite può infliggere un vitello che ha sofferto di malattie, come il micoplasma e setticemia.

Artrite

L'artrite è un'afflizione che causano le articolazioni, soprattutto alle ginocchia, impegna, soffoca e gomiti per gonfiarsi e provocare dolore. Questo si traduce spesso in vitelli che sono in grado di camminare.

Micoplasma

Micoplasma è causato da un microbo altamente contagioso. Vitelli malati visualizzati i sintomi iniziali, tra cui una febbre e una tosse, possono essere trascurati se stanno ancora mangiando. Successivamente, un'infezione all'orecchio acuto segnala danni respiratori in corso. Un vitello, con polmonite non trattato, che più successivamente è stato afflitto con artrite non risponde agli antibiotici per questa nuova complicazione. Continuare a fornire cibo e acqua per i vitelli con l'artrite e nel tempo, solitamente mesi, vitelli spesso recupero.

Setticemia

La setticemia è il risultato di batteri entrare nella circolazione sanguigna del neonato partorisce entro la prima settimana di vita, di solito attraverso l'ombelico. Vitelli sopravvivere l'assalto iniziale della malattia possono successivamente sviluppare l'artrite, che è difficile da trattare e vitelli devono spesso essere abbattuti, significato distrutto.

Post-parto

Per prevenire l'insorgenza di malattie batteriche. come setticemia, si consiglia di immergere ombelico di vitello in una da 2 a 7 per cento di tintura di iodio, non appena esso è nato. Vitelli devono consumare una quantità adeguata di colostro, circa il 10 per cento del loro peso corporeo, così essi possono costruire il loro sistema immunitario.

Gestione della malattia

Buone pratiche di gestione di servizi igienico-sanitari e alla mandria possono ridurre notevolmente l'incidenza di malattie e problemi, come l'artrite. Diagnosi precoce della malattia possono ridurre contagi e tassi di mortalità.