Etapcharterlease.com

Regolamentazione del mercato del caffè al dettaglio negli Stati Uniti

Regolamentazione del mercato del caffè al dettaglio negli Stati Uniti

Caffè negli Stati Uniti è visto come tipo di un everyman di bevanda - qualcosa che molti hanno bisogno di svegliarsi la mattina e ottenere il lavoro fatto. Il mercato al dettaglio del caffè negli Stati Uniti è regolato dai consumatori che dettano la domanda e l'offerta e le organizzazioni di governo che controllano la qualità di fagioli e garantiscono una concorrenza leale.

Associazione nazionale del caffè

L'associazione nazionale del caffè è stata fondata nel 1911 e fu la prima associazione di commercio per l'industria del caffè negli Stati Uniti. L'associazione è entrambi un braccio d'incitamento del mercato al dettaglio del caffè..--che rappresenta torrefattori, corporazioni e organizzazioni senza scopo di lucro..--e un centro di ricerca scientifica pubblica sua indagine nazionale annuale, tendenze nazionali di bere del caffè dal 1950. Questa pubblicazione consente ai membri di tracciare le tendenze nel mercato del caffè, trama corsi di vendita e creare campagne di marketing basate su dati reali di ciò che i consumatori stanno bevendo.

Monopolio e concorrenza

Il mercato al dettaglio del caffè è regolato da leggi antitrust degli Stati Uniti come qualsiasi altra industria. La Federal Trade Commission Act vieta metodi sleali di concorrenza, come ad esempio informazioni fuorvianti o pratiche commerciali ingannevoli. Questo è volto a mantenere ogni rivenditore di caffè, indipendentemente dal fatto se si vende caffè, onesto con le informazioni che fornisce ai consumatori riguardo ai suoi prodotti. Il mercato al dettaglio è inoltre protetto da direzioni ad incastri dal Clayton Act. Questa pratica comporta un Consiglio di amministrazione in posizione di prendere decisioni per aziende concorrenti che operano sotto la stessa bandiera azienda. Direzioni di collegamento può verificarsi quando le aziende sono acquistate dai concorrenti e un Consiglio di amministrazione viene rimossa.

FDA

La Food and Drug Administration controlla tutti i prodotti di caffè venduti negli Stati Uniti e ispeziona li affinché nessun ingredienti potenzialmente nocivi sono presenti. L'approvazione della FDA di un prodotto di caffè o un avvertimento contro di esso possa influenzare notevolmente le vendite. Un esempio di questo è accaduto nel giugno del 2010 quando la FDA ha emesso un attenzione per il prodotto di consumatore Magic Power caffè. L'organizzazione di governo scoperto con la prova che il prodotto contiene un principio attivo che potrebbe portare a pressione sanguigna pericolosamente bassa.

Caffè importato

La FDA esamina tutti i caffè introdotti nel paese. Un minimo di sei sacchetti è studiato per 100 lotti come parte di un esame del campo di importazione. Questa ispezione fisica dei fagioli permette agli ispettori determinare se eventuali insetti, escrementi o altri materiali potenzialmente nocivi sono presenti. Il mercato al dettaglio del caffè dipende in gran parte la FDA per mantenere i livelli di fiducia dei consumatori che solo i prodotti che sono sicuri per il consumo sono offerti in vendita.

Costo rispetto al prezzo

Ogni negozio di caffè opera in modo diverso quando si tratta di suoi costi rispetto al prezzo e spese per una tazza di caffè. Il mercato per negozi e catene di negozi di caffè di grandi dimensioni è notevolmente diverso da quello di un negozio di caffè. Secondo Espresso News e recensioni, il margine di profitto per una tazza di caffè per i rivenditori principali negli Stati Uniti è di circa il 14 per cento. Rivenditori indipendenti non hanno l'amministrazione e marketing costa che dispone di più grandi rivenditori, che possono consentire negozi indipendenti pagare meno di grandi catene di negozi.