Etapcharterlease.com

Come comunicare con un bambino sordo

Come comunicare con un bambino sordo


Molti adulti non sanno cosa fare quando incontrano un bambino sordo. Spesso gli insegnanti, medici, assistenti sociali e altri individui non sanno dove o come iniziare a stabilire la comunicazione con questi bambini. Comunicare con un bambino sordo può essere difficile perché i bambini non possono sapere come molti segni, non possono leggere le labbra e spesso non sanno come aiutare una persona udente parlare con loro. Continua a leggere per imparare a comunicare con un bambino sordo.

Istruzioni

• Ricordare che i bambini sordi sono appena come gli altri bambini..--amano interagire con adulti e ricevere la loro attenzione. Cercare di non lasciare che il vostro nervosismo ti impediscono di giocare con o parlare con un bambino sordo.

• Gesti andare un lungo cammino, e spesso non è necessario conoscere il segno "corretto" per ottenere risultati strepitosi. Puntamento, pantomima e le espressioni facciali possono essere sufficiente.

• Imparare alcuni dei segni più utilizzati nella vita quotidiana. A pochi dozzina segni possono andare un lungo cammino. In particolare lavoro su indicazioni per famiglia, cibo, sentimenti e bisogni.

• Essere sicuri di avere l'attenzione di un bambino sordo prima di provare a comunicare. Un modo comune per guadagnare l'attenzione di una persona sorda è per lei toccare delicatamente sulla spalla o a muovere la mano nella sua linea di vista, ma non direttamente in faccia. Come la maggior parte dei bambini, bambini sordi può essere distratto, quindi assicuratevi che si sta guardando e mantenere la sua attenzione fino a quando sei finito firma.

• Guardare con attenzione quando un bambino sordo sta parlando con te e cercare di capire qual è la sua firma. Se questo non funziona, può chiedergli di ripeterlo, segno più lentamente o semplicemente per mostrarvi di cosa sta parlando.

• Solitamente un pari livello di udienza può interpretare per un bambino sordo se necessario. Tuttavia, utilizzare questo come ultima risorsa, perché il bambino sordo preferisce comunicare direttamente con voi, e il bambino di udienza può diventare stanco di dover tradurre tutto.